AIUTO!

pubblicato in: femminicidio, legge, pedofilia, stupro | 9

Ho letto la sentenza sul caso di Catanzaro. Con fatica, perchè sale la nausea, è un pugno nello stomaco. I fatti in sintesi sono questi: Una bambina di 11 anni viene assegnata alla tutela dei servizi sociali. Se ne prende cura un impiegato dei servizi sociali di 60 anni, Pietro Lamberti. La polizia irrompe a casa di Lamberti e lo sorprende nel letto con la ragazzina. Lamberti viene condannato a 5 anni di carcere (che mi sembran pochi ma non stiamo parlando di questo). La Corte di Cassazione, su richiesta della difesa, annulla il processo d’appello perchè non è stata esaminata l’ipotesi dell’attenuante dell’accondiscendenza della vittima, in “relazione d’amore”, si legge, con l’imputato (dall’esame … Continued

25 novembre – maneggiare con cura

Il 25 novembre riempie le pagine dei giornali, i blog, le televisioni. Parole, immagini, dichiarazioni. Fanno bene? Fanno male? Il troppo crea assuefazione? E’ lecito chiederselo di fronte a certi interventi che fanno rimpiangere il silenzio degli anni precedenti. Come la campagna della regione Liguria, che timbra la schiena di una donna con l’aggettivo Fragile quando bastano due ore in rete (c’è google!) per capire che semmai è la fragilità maschile a richiedere una riflessione. Come Violata, la statua di Ancona che continua a suscitare indignazione ma che nessuno all’interno delle istituzioni si prende la briga di rimuovere, per la gioia dell’artigiano che l’ha venduta per 20.000 euro di soldi … Continued

17 anni, grinta da vendere.

Ci scrive Thelma, 17 anni, dalla provincia di Salerno. Più che una lettera è un j’accuse, un’esortazione, che condividiamo! Eccoci qua, popolo di globalizzati: affacciati sul mondo e chiusi nelle proprie abitazioni, convinti che ogni traguardo sia stato raggiunto, che la democrazia in Italia esista, che la violenza di genere nel Bel Paese sia invenzione di qualche acida femminista in sindrome premestruale e che, ad esser sinceri, tutto quello che poteva esser detto, è già stato detto. Io non temo lo stupratore, io temo chi non lo vede, temo l’indifferenza e l’accondiscendenza. Temo il potere di chi ritiene che l’eguaglianza sia ormai valore acquisito, temo chi esalta una giustizia evanescente … Continued

do’ i numeri!

pubblicato in: femminicidio, stupro | 0

I dati sui reati a sfondo sessuale agiti da minorenni sono composti da numeri che sorprendono. Sorprendono perchè sentiamo parlare di un caso ogni tanto e non abbiamo idea di cosa sia la violenza sessuale nel nostro paese. Sorprendono e fanno male. Eccoli: In Italia, i soggetti in carico agli Uffici di Servizio Sociale per i minori (penitenziari, comunità, Centri di Prima accoglienza) per reati a sfondo sessuale, alla data del 31/12/2012, erano 1.017, di cui 211 stranieri e 806 italiani. Tra loro 995 sono maschi e 22 sono femmine (sono compresi Detenzione di materiale pornografico e Pornografia minorile). Di questi 1017 soggetti 579 sono colpevoli di violenza sessuale e 328 di violenza … Continued