Se il Gender distrae anche il Papa

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Febbraio 2017: quattro anni di carcere a Paolo Malini, educatore e componente del consiglio pastorale dell’oratorio salesiano di Arese (Milano) per stupro su un 15enne; un anno e cinque mesi per adescamento di minore e possesso di materiale pornografico a don Nicolò Migliorini, – con il quale il 15enne si confidò durante il centro estivo dei salesiani e che, anziché intervenire contro lo stupratore, convinse il ragazzino a minimizzare e lo coinvolse in uno scambio di foto intime condivise anche con altri adulti. L’Ordine dei Salesiani risarcirà il ragazzino con 230.000 euro. Fine della storia. Non dal punto di vista giudiziario (è sentenza di primo grado, con rito abbreviato), … Continua

A 13 anni come a 50

postato in: chiesa, femminicidio, stupro | 2

“Avevo paura di non essere creduta”. Violentata ripetutamente a 13 anni da un sacerdote (qui articolo Ansa), una ragazza di 21 anni ha trovato ora il coraggio di denunciarlo e ha giustificato con questa frase il suo silenzio durato anni. La paura di non essere credute o di essere considerate in qualche modo complici della violenza subita, per come ci si veste, per quanto corti siano un paio di shorts o per come ci si atteggia, è uno dei problemi grandi che impediscono ancora oggi a circa il 90% delle vittime di non denunciare. Perchè ancora oggi è la vittima che si vergogna. Chi ha letto “Non lo facccio più” ricorda Veronica, la ragazza che a 21 … Continua

siamo tutte per la vita

postato in: 194, chiesa, femminicidio, legge | 0

Condivido le mie parole sulla 194, sono il cuore del mio intervento nell’incontro del 4 aprile in comune a Varese. Presenti un sala esponenti del Movimento per la vita, a cui ho chiesto una riflessione sul proprio pensare e sul proprio agire.   “A 37 anni ho scelto di non fare l’amniocentesi per non incorrere nel rischio dell’interruzione che questo esame comporta. Quella era la mia scelta in quel momento della mia vita, con delle circostanze, esistenziali e pratiche che erano soltanto MIE (non ultima una tranquillità economica che mi avrebbe permesso di sostenere un figlio o una figlia con gravi difficoltà, perché anche questo è un elemento che conta nelle scelte delle donne, sappiamo … Continua

Lasciate che i bambini vengano a me. Sicuri?

postato in: chiesa, femminicidio | 0

Si e’ detto e si e’ scritto tanto sul delirio di Don Piero Corsi, ne ha parlato persino la sua mamma, rassicurandoci che si tratta di un bravo ragazzo. Si sa, i figli so’ piezz e core. Le donne di Lerici hanno organizzato una fiaccolata sulla spiaggia, per dire NO a una cultura che tenta di minimizzare il femminicidio, che nega le colpe degli assassini, che manca di rispetto alle donne anche quando sono morte. Su quella spiaggia c’ erano anche tanti uomini, perche non siamo divisi in squadre come allo stadio, siamo persone. Gesù diceva: Lasciate che i bambini vengano a me. Io non vorrei i miei figli vicino … Continua