25 NOVEMBRE, TRA IPOCRISIE E NUOVE LIBERTA’

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Il 25 novembre non è una celebrazione, è la commemorazione di tutte le violenze subite dalle donne e dalle bambine di tutto il mondo. È una data scelta dalle Nazioni Unite in memoria delle tre sorelle Mirabal, anime ribelli e coraggiose assassinate in un’imboscata nel 1960 dalla dittatura domenicana alla quale si opponevano; la loro morte scosse il Paese, diede linfa alla lotta e divenne riscatto, liberazione. C’è chi dice che le giornate non servano, io penso invece che pur vigilando sulle strumentalizzazioni e pur mantenendo viva un’attenzione continuativa in ogni mese dell’anno su ogni tema che ci sta a cuore, sia importante creare … Continua

LA CORTE DI STRASBURGO INTERROGA IL GOVERNO

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. A poche ore dal 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha dato seguito al ricorso di Antonella Penati, mamma del piccolo Federico Barakat, ucciso dal padre durante un ‘incontro protetto’ nella sede dell’asl di San Donato Milanese. La Corte ha inviato al governo italiano tre quesiti in cui chiede se le autorità italiane abbiano tutelato il diritto alla vita del bambino sancito dall’articolo 2 della CEDU (Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo), se abbiano adottato tutte le misure necessarie per impedirne la morte e se le indagini effettuate abbiano … Continua

CHI HA UCCISO ERIKA PRETI?

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Rimane l’unico indagato per omicidio Dimitri Fricano, ricoverato presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Olbia. L’11 giugno 2017, la sua fidanzata Erika Preti, 28 anni, è stata uccisa. I due, insieme da 10 anni, erano in vacanza da alcuni giorni a San Teodoro, in Sardegna, e si stavano preparando per una gita al mare quando, secondo il racconto del ragazzo, uno sconosciuto si è introdotto nella villetta, lo ha tramortito con una pietra e ha ucciso poi la ragazza con due coltellate alla gola. Le indagini del Ris sembrano smentire il suo racconto ma Dimitri continua a sostenere la sua versione dei fatti. «È … Continua

DI NUOVO MAMME (DELLE LORO NIPOTI)

  articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Sono quattro i figli che ha lasciato Antonietta di Nunno, uccisa a Segrate dal suo ex compagno con un colpo di pistola alla testa. Quattro bambini di cui qualcuno si dovrà prendere cura. Ma chi, e come? Ne ho parlato con Stefania, che a 59 anni si è improvvisamente ritrovata a dover fare da mamma alle sue nipotine perché il genero le ha ucciso la figlia e poi si è sucidato, come è accaduto a Segrate. DOMANDA: Quanti anni avevano le bambine al tempo della tragedia? RISPOSTA: La piccola aveva 18 mesi e la più grande quattro anni. Lui le ha accompagnate a … Continua

1 2 3 4 13