CHI HA UCCISO ERIKA PRETI?

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Rimane l’unico indagato per omicidio Dimitri Fricano, ricoverato presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Olbia. L’11 giugno 2017, la sua fidanzata Erika Preti, 28 anni, è stata uccisa. I due, insieme da 10 anni, erano in vacanza da alcuni giorni a San Teodoro, in Sardegna, e si stavano preparando per una gita al mare quando, secondo il racconto del ragazzo, uno sconosciuto si è introdotto nella villetta, lo ha tramortito con una pietra e ha ucciso poi la ragazza con due coltellate alla gola. Le indagini del Ris sembrano smentire il suo racconto ma Dimitri continua a sostenere la sua versione dei fatti. «È … Continua

LA MIA COLLEGA È TRANSGENDER

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Lo stereotipo che associa il transgenderismo alla prostituzione è ancora molto forte nel nostro Paese e lo sguardo quasi sempre voyeuristico, provinciale e volgare proposto dai media di certo non aiuta. Anche l’utilizzo dei termini è spesso confuso: capita ad esempio che, in riferimento alla stessa persona, sul giornale venga utilizzato sia l’articolo maschile che quello femminile. D’altronde è soltanto del 2015 la sentenza della Cassazione con cui la Rete Lenford(avvocatura per i diritti Lgbt) ha ottenuto il riconoscimento al diritto al cambio del sesso e del nome all’anagrafe senza l’imposizione della chirurgia. Una decisione che, di fatto, mette al centro innanzitutto il benessere … Continua

CARO KAMIKAZE, MIO FIGLIO È PIÙ LIBERO DI TE

Caro kamikaze, mio figlio compie 16 anni tra pochi giorni, ha proprio l’età dei tanti teenager che hai fatto saltare in aria al concerto di Manchester. Ti devi essere sentito proprio un gran figo mentre li immaginavi spappolarsi nell’aria per merito tuo, perché di merito ti hanno certamente parlato quelli che si sono presi quelle vite, e anche la tua, giusto? O forse eri terrorizzato ma da vigliacco fino in fondo hai avuto paura di tornare indietro. Mio figlio sta crescendo bene, sa stare al mondo. Ed è anche uno di quelli che a scuola o dopo l’allenamento sportivo contesta una battuta razzista, una battuta nei tuoi confronti, che per … Continua

vita da miss: tra lato B e lato oscuro

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Sono andata sul sito del canale NOVE per vedermi un video di Crozza, e una foto ha attirato la mia attenzione: una donna con coroncina tra i capelli e un titolo che ricorda una canzone degli Homo sapiens: Belle da morire. Ho cliccato e… Non volevo crederci: «Abbiamo analizzato il lato oscuro delle reginette», si legge nella presentazione, come se ci fosse qualcosa di oscuronell’essere miss, qualcosa di malvagio che attira la violenza su di sé e, come specifica la frase successiva, rende la bellezza una colpa: «Queste sono le storie di delitti le cui vittime avevano solo una colpa: essere troppo belle». E … Continua

1 2 3