17 maggio – giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia

L’omofobia è un’allergia all’amore, un’allergia alla vita. Là dove vi è omofobia non vi è serenità. Accanto ai fondamentalisti cattossessivi, palesemente violenti, che generalmente sono anche sessisti e razzisti, e che sarebbe meglio affidare a degli specialisti, vi sono moltissime persone che soffrono di una omofobia lieve, non tanto negli esiti ma nelle intenzioni, lieve perché in cuor loro nemmeno la riconoscono. Non sono malvagie, non odiano, hanno buone relazioni umane, ma rispetto all’omosessualità si lasciano ingabbiare dal pregiudizio e vengono meno agli stessi principi morali che regolano quotidianamente le loro vite. Per mancanza di esperienza vivono attanagliate dalla confusione, dall’inquietudine, dal timore di ciò che non si conosce. Quella esperienza che … Continued

“Un bacio” e la scuola che vorrei

  articolo che ho pubblicato su La 27esima ora – Corriere della sera. Mi chiedono spesso che cosa dicono i ragazzi nelle scuole. Da nord a sud, dai licei classici ai professionali, i ragazzi e le ragazze non sono un’entità omogenea, come non lo siamo noi adulti. Serve precisarlo? Sì, serve, perché spesso sentiamo parlare di adolescenti in termini assoluti, che non li rappresentano. Rispetto all’omosessualità sento dire le cose più diverse, e anche quando ciò che sento non mi piace mi rendo benissimo conto di quanto sia importante anche solo pronunciare ad alta voce certe parole, certe sensazioni, condividerle, mettere in fila i pensieri. Come quando Matteo, 17 anni, … Continued

VI RACCONTO LA MIA OMOFOBIA

articolo che ho pubblicato su La 27esimaora del Corriere della Sera. Anche io ho sofferto di omofobia lieve. Sono nata agli inizi degli anni Sessanta, in un paesino ai piedi della montagna, in Valsugana, lungo le rive del Brenta. Quando ero bambina la mia percezione dell’omosessualità si riferiva ad un episodio di cui avevo sentito parlare a proposito di un pedofilo che bazzicava nella stazione di Padova. L’associazione tra omosessualità e pedofilia e quindi perversione era dunque netta. Quando ero in prima o seconda media e chiesi chi era Pasolini mi fu detto che era uno sporcaccione. Quando avevo 13 anni ricordo che, pensando all’omosessualità, immaginavo mio fratello mentre baciava … Continued

sono stato, credevo, etero

Ciao Cristina, ti scrivo questo messagio ovviamente senza conoscerti, senza rileggere e soprattutto senza filo logico, sulla scia dell’emozione che mi ha dato il tuo contributo sull’ “omofobia lieve“. io sono… un late blossom, per usare una definizione anglosassone. sino ai 37 anni sono stato, credevo, etero. poi i ragazzi, il sesso come mai fatto sino ad allora, e con una soddisfazione che non avevo mai avuto. e l’amore, quasi subito. le mie peregrinazioni sessuali sono durate un’estate, poi mi sono subito accasato. e adesso da 4 anni sto con luca. la mia vita, una parte di me, la migliore. sono sempre stato dalla parte del mondo lgbt, fortunatamente non … Continued