ECCO LE OMBRELLINE

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Luglio 2017; Sulmona, è di scena il Pd in una due giorni dal titolo «Idee per lo sviluppo dell’Abruzzo». Sul palco allestito all’aperto i relatori sono tutti uomini, tra cui il ministro della Coesione territoriale De Vincenti. Nell’Italia del nuovo millennio, che continua a chiamare quote rosa il diritto alla parità di genere, una presenza di soli relatori maschi ci dice – ancora? – che economia e sviluppo non sono temi da femmine, quando gli atenei di economia e commercio sono zeppi di brillanti studentesse, anche abruzzesi. Già questo sarebbe sufficientemente avvilente, ma a Sulmona è successo di peggio, e il pubblico si è … Continua

ORRORE TRA RAGAZZINI

articolo che ho pubblicato su 27esimaora, Corriere della Sera. Alex, 15 anni, ha ucciso il suo amico Francesco, 16 anni, con tre colpi di pistola. È successo martedì 30 nella campagna di un piccolo paese della Calabria poco lontana da Tropea, Mileto. L’omicida avrebbe sottratto al nonno la pistola, si sarebbe fatto accompagnare in auto da un altro amico 19enne a un appuntamento con Francesco e gli avrebbe sparato per poi andare a costituirsi. Non ci sarebbero segni di colluttazione. All’origine di tutto una cosiddetta rivalità per una ragazza che avrebbe voluto lasciare Alex in favore di Francesco (e proprio Francesco avrebbe chiesto ad Alex di incontrarsi per parlarne). Pare che … Continua

MASCHI LIBER(AT)I

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Nella mia esperienza vissuta in numerose scuole superiori di tutta Italia, ogni volta mi stupisco piacevolmente di quanto i ragazzi, intesi come giovani maschi, siano disposti a mettersi in gioco. A volte per dire cose terribili, pregne di stereotipi e violenza inconsapevole, ma anche per raccontare i sentimenti e il sesso, la felicità, il dolore, la rabbia, le speranze e le paure. Insomma, per parlare di sé. È un primo passo importante, dove l’incoscienza si trasforma in coraggio e porta verso un’assunzione di responsabilità individuale, politica, sociale da cui prende vita un confronto di genere che può solo giovare a tutte le parti coinvolte. … Continua

QUEL «FINOCCHIO» DI MATEMATICA

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Dopo la pubblicazione dell’articolo sul bullismo ai danni dei prof, tra gli insegnantiche mi hanno scritto c’è Francesco, omosessuale, che insegna matematica in un liceo del Nord Italia e ha fatto coming out anche a scuola. È di ruolo da tre anni e adora il suo lavoro, nonostante tutto. Nonostante sia stato vittima di due episodi di bullismo molto gravi, uno da parte di un’alunna, l’altro da parte di un gruppo di mamme su Whatsapp. Andiamo con ordine. Francesco doveva fare una supplenza in una classe prima per sostituire una collega. A metà lezione ha concesso agli studenti di ripassare storia per l’ora successiva. … Continua

1 2 3 4 5 11