VIOLETA SENCHIU E IL GIORNALISMO

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle Ci hanno detto che Violeta Mihaela Senchiu è morta. È morta a 32 anni dopo una lunga agonia perchè il suo compagno, Gimino Chirichella, 48 anni, le ha dato fuoco in cucina. Ne sapremo poco di questa vicenda, lei è rumena, lui italiano, si sa che i media fanno le loro distinzioni nell’orientare il nostro interesse. Cercando notizie sono incappata ahimé su un articolo del quotidiano di Salerno e provincia, La città, che potremmo definire «indicatore» della percezione della violenza di genere che abbiamo nel nostro Paese anche per responsabilità di chi, dentro le redazioni fa informazione. SI PARLA DI «FOLLIA» E DI «PASSATO BURRASCOSO» Innanzitutto nel titolo si parla di «follia» ma non è emerso che Gimino … Continued

L’ OFFESA SESSITA DI MAURO LAUS, SENATORE PD

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle «Tornatene in cucina!»: con questa eslcamazione sessista il senatore del Pd Mauro Laus ha interrotto la collega del Movimento 5 stelle Alessandra Maiorino durante un intervento al Senato. Tornatene in cucina significa «torna al tuo posto», perché quello è il luogo delle donne, come pensano ancora in molti, a destra e a sinistra, sia maschi che femmine. In una società ancora così patriarcale le donne nei luoghi di lavoro e di potere non occupano i propri spazi pubbici per diritto ma perché hanno scelto di occupare quelli di un uomo. Questa è la differenza tra una societàdavvero evoluta e la nostra, evoluta per finta, che ancora considera l’emancipazione femminile una pretesa. Che ha chiamato ad esempio «quota rosa» un provvedimento necessario … Continued

L’ITALIA CHE RISCHIA IL NO AL DIVORZIO E NON LO SA

Articolo che ho pubblicato su La27esimaora/Corrirere della Sera Si parla molto e giustamente del disegno di legge Pillon nr. 735/2018 in merito all’affido condiviso e alla violenza domestica, ma non si dice, o non abbastanza, che propone di fatto il No al divorzio per tutte le coppie con figli minori, ostacolando anche quelle che si vorrebbero separare consensualmente e senza guerre. Lo spiego con un esempio pratico: Supponiamo di essere una famiglia con mamma, papà e un bimbo che va alla primaria. Non vi è violenza all’interno della relazione e la coppia si vuole separare semplicemente perché l’amore è finito. Si è d’accordo che per il bene del bambino sia … Continued

IL SILENZIO SUGLI STUPRI DELLE DONNE IN PROSTITUZIONE

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle. Milano, sono le 2.40 della notte tra il 15 e il 16 ottobre quando i carabinieri del Radiomobile notano un ragazzo che minaccia una donna in lacrime. Lui appena si accorge delle forze dell’ordine fugge. La donna, invece, si butta letteralmente sul cofano della macchina, un’estrema richiesta di aiuto: «Mi ha picchiata e violentata», singhiozza. Una storia che solitamente conquisterebbe le prime pagine dei quotidiani nazionali. Invece niente. Ne hanno dato notizia quelli locali e Il giornale. Sulle altre testate niente. Eppure il carnefice è è originario del Marocco e, probabilmente, minorenne (età supposta da un esame osseo visto che gli si attribuiscono diversi documenti di … Continued