Franca Viola

pubblicato in: giovani, legge, stupro | 0

fjsmCYzCuxNpdXe-556x313-noPadFranca Viola è stata la prima donna italiana a rifiutare il matrimonio riparatore.

Franca Viola ci ha insegnato che le leggi possono cambiare,

che anche alla violenza delle istituzioni ci possiamo ribellare.

Per questo ne ho parlato nel libro, perchè se le ragazze e i ragazzi alzano la voce, possono cambiarlo davvero, questo mondo.

Per questo ho firmato la petizione, fatelo anche voi!

Dal libro Non lo fccio più:

Fino al 1981 il codice penale italiano, con l’art. 544 ammetteva ancora l’estinzione del reato di stupro in caso di matrimonio riparatore.
-Se poi ti sposo, è come se non ti avessi stuprata, non ho commesso alcuna colpa, non ti ho violata-.
Il pensiero va a Franca Viola, diciottenne siciliana che dopo essere stata rapita e stuprata da un pretendente respinto, rifiutò di sposarlo. E lo denunciò.
Invece di finire all’altare come  previsto, Filippo Melodia, così si chiamava il rampollo,  si fece 11 anni di prigione.
Era il 1965.
Per cancellare quell’articolo incivile si è dovuti arrivare al 1981.
E’ sempre nel 1981 è stato abolito l’articolo 587 sul cosiddetto delitto d’onore.
1981! Praticamente l’altro ieri.
Fino al 1996 lo stupro era comunque definito dal nostro codice penale un reato contro la morale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.