Lui 60 anni, Lei 11 – FIRMATE!

pubblicato in: comunicazione, legge, pedofilia, stupro | 0

Pietro Lamberti, impiegato dei servizi sociali di 60 anni, ha abusato della bambina di 11anni che aveva in affido. Sono stati trovati a letto, nudi.

Lui viene condannato a cinque anni in appello ma la Cassazione annulla la sentenza perché accetta un ricorso nel quale la difesa contesta che la Corte non abbia sufficientemente discusso -e motivato- sulle richieste di attenuanti in virtù dell’offerta dei 40.000 euro previsti dalla legge come risarcimento e in virtù della presunta “relazione amorosa” tra i due, essendo la bambina molto affezionata all’uomo che l’ha in carico, come se il fatto di non averla violentata con la forza fisica contasse qualcosa. Il processo d’appello è dunque da rifare.
UN NUOVO PROCESSO SI TERRA’ DUNQUE PRESSO LA CORTE D’APPELLO DI CATANZARO. NON VOGLIAMO SORPRESE.
SAPPIAMO CHE LA SENTENZA DELLA CASSAZIONE RISPETTA LA LEGGE. QUESTA PETIZIONE CONTESTA IL FATTO CHE SI POSSA SOLO PENSARE DI SCRIVERE “RELAZIONE AMOROSA” NEGLI ATTI DI UN TRIBUNALE CHE RIGUARDANO UN CASO DI PEDOFILIA TRA UN 60ENNE E UNA 11ENNE.
QUESTA PETIZIONE CHIEDE LINGUAGGI E MODI CHE GARANTISCANO GIUSTIZIA ALLA DIGNITA’ DELLA BAMBINA E DI TUTTE LE PICCOLE VITTIME IN ATTESA DI GIUSTIZIA.

VI PREGO DI FIRMARE E DIFFONDERE. http://www.change.org/it/petizioni/ministro-di-giustizia-andrea-orlando-e-associazione-italiana-magistrati-garantire-giustizia-alla-dignità-di-una-bambina

qui un articolo che spiega come seduce un pedofilo. http://27esimaora.corriere.it/articolo/bambini-abusaticosa-succede-nel-loro-cuore/

qui articolo del Quotidiano della Calabria.

0 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.