0 Responses

  1. Stefano

    E’ una VERGOGNA!!!!! Ogni volta bisognerebbe che il giudice si ponesse una domanda… Cosa farei, come giuducherei il caso se al posto di quella ragazza ci fosse mia figlia??? purtroppo non è così…..

  2. Stella

    Trovo sconcertante che sia caduta l’accusa di tentato omicidio. Mi sfuggono i motivi di tanta clemenza per questo animale.. è perchè è un militare? Non dovrebbe essere un’aggravante???
    Inoltre, quanto si farà di carcere?
    3 anni, se va bene?
    Fin tanto che in Italia esisteranno PM che consigliano alle donne di non uscire sole di casa la sera, ci saranno sentenze vergognose come questa.
    Sono considerazioni sentite e risentite le mie, ma siamo sempre qui ogni giorno a non poter far altro che ripeterle, in un paese che persevera nel mutismo e nella misoginia.

  3. boh

    “Davanti a questa sentenza la mia vita non cambia, nel senso che otto anni, dieci o dodici per me non sarebbero mai stati abbastanza”
    è il commento della ragazza dopo la sentenza.
    Che questi otto anni se li faccia tutti. L’ha penetrata con un pugno.
    L’addome in condizioni pietose, semi assiderata stava crepando come il più insignificante degli esseri nel suo sangue e in mezzo alla neve. E secondo lui era consenziente.
    Dovrebbe provare a subire la stessa cosa e forse riscriverebbe sul suo dizionario personale il significato della parola “consenziente”.
    Spero davvero che diventi un altro uomo, che questi otto anni bastino per fargli odiare sé stesso, per fargli capire che cosa ha distrutto.
    Polemiche infinite, servizi e puntate per un paparazzo che scappa, che fa foto al calciatore e alla modella.
    E gli anni sono quelli.
    Per questa sentenza faranno tutti la solita Faccia da Botox, espressiva come solo loro sanno fare, la faccia da “quanto è terribile l’essere umano” e “che vergogna la giustizia”.
    E poi addio. Alla fine non è mica morta.
    Giusto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.