L’ ITALIA DEGLI OBIETTORI CHE PUNISCE LE DONNE

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Vicenza una ragazza nigeriana di 22 anni è stata sanzionata per un importo di 3.333 euro per essersi procurata un aborto con farmaci illegali di cui non si conosce ancora la provenienza. La giovane, in seguito ad una forte emorragia si è sentita male per strada, è stata soccorsa dal 118 e ricoverata all’Ospedale San Bortolo di Vicenza, che ha sporto denuncia. Nel febbraio 2016, sotto il governo Renzi, è stato depenalizzato il reato di aborto clandestino ma il massimale della sanzione amministrativa è stato innalzato da 51 a 10 mila euro. Un innalzamento paradossale, se si pensa che chi ricorre all’aborto clandestino, o come nel caso di Vicenza si procura l’aborto autonomamente, lo fa … Continued

Il M5S CHIARISCA LE SUE POSIZIONI SUI DIRITTI CIVILI E DELLE DONNE

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Vincenzo Spadafora al Pride di Pompei ha detto: «Sono qui per ribadire come sottosegretario con delega alle Pari opportunità che il nostro Paese non può fare passi indietro sui temi dei diritti civili». «Credo che il ministro Fontana sia una persona con cui si potrà dialogare anche su questi temi nell’interesse di tutti i cittadini», ha aggiunto. A queste parole il ministro Fontana ha precisato in un post su Facebook che Spadafora ha parlato a titolo personale e non a nome del governo, affermazione ribadita anche da Matteo Salvini. Una smentita gravissima che delegittima Spadafora nel suo ruolo istituzionale alle Pari opportunità e rimarca … Continued

siamo tutte per la vita

pubblicato in: 194, chiesa, femminicidio, legge | 0

Condivido le mie parole sulla 194, sono il cuore del mio intervento nell’incontro del 4 aprile in comune a Varese. Presenti un sala esponenti del Movimento per la vita, a cui ho chiesto una riflessione sul proprio pensare e sul proprio agire.   “A 37 anni ho scelto di non fare l’amniocentesi per non incorrere nel rischio dell’interruzione che questo esame comporta. Quella era la mia scelta in quel momento della mia vita, con delle circostanze, esistenziali e pratiche che erano soltanto MIE (non ultima una tranquillità economica che mi avrebbe permesso di sostenere un figlio o una figlia con gravi difficoltà, perché anche questo è un elemento che conta nelle scelte delle donne, sappiamo … Continued