IL DDL PILLON METTEREBBE A RISCHIO I FIGLI DI GENITORI VIOLENTI

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle Taranto, dopo un litigio al telefono con la ex moglie, un uomo ha accoltellato il figlio di 14 anni che è riuscito a scappare e poi ha lanciato la figlia di sei dal balcone(la bimba è in condizioni gravissime all’ospedale Santissima Annunziata). Tutto è avvenuto nella casa dei genitori di lui, a cui erano stati affidati i nipoti a causa delle denunce per maltrattamenti in famiglia per cui l’uomo aveva perso la responsabilità genitoriale. Vani sono stati i tentativi dei parenti di fermarlo. Questo ennesimo tentativo di figlicidio si compie proprio mentre nel Paese è in corso un dibattito contro il disegno di legge … Continua

L’ ALIENAZIONE PARENTALE E LA VIOLENZA DEI SUOI SOSTENITORI

La mia intervista al magistrato Fabio Roia sull’alienazione parentale ha suscitato reazioni più o meno violente da parte dei sostenitori di questa presunta sindrome. In un bog del IlFattoQuotidiano.it è stato pubblicato un articolo che nelle intenzioni vorrebbe smentire il giudice, ma che nella sostanza ne rafforza invece le dichiarazioni. L’autore infatti ha costruito il pezzo riprendendo con un copia-incolla le parole di Roia per contraddirle con qualche personale opinione e titoli di proprie pubblicazioni. Nessun dato (Istat o giudiziario), come chiedeva il giudice nella nostra intervista. Solo alcune sentenze, che però non rendono l’alienazione genitoriale un fenomeno. Siamo di fronte a un episodio di negazionismo della violenza di genere, … Continua

ALIENAZIONE PARENTALE: INTERVISTA AL MAGISTRATO

articolo che ho pubblicato su Letteradonna/Elle. Davvero ci importa dei bambini e delle bambine? Ce lo chiediamo spesso quando di fronte a separazioni e divorzi assistiamo a una contesa privata e pubblica in cui sentiamo sempre più spesso parlare di alienazione parentale (o genitoriale, conosciuta anche come Pas), una presunta manipolazione psicologica con cui un genitore allontana (aliena) i figli dall’altro. Se ne parla anche nel contratto di governo stipulato da Lega e Movimento 5 stelle, dove alla voce «Diritto di famiglia» il fenomeno viene definito «grave» e si fa riferimento all’introduzione di norme per contrastarlo. E i parlamentari non se lo sono fatti ripetere due volte: a giugno 2018 … Continua

E LE DONNE DEL GOVERNO CONTE? ZITTE?

postato in: cristinaobber.it | 0

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Vincenzo Spadafora è sottosegretario con delega alle Pari opportunità. Potrebbe essere buona cosa pensando che con un’esperienza di presidente Unicef nonché garante dell’infanzia sappia già qualcosa di diritti. Potrebbe essere buona cosa, ammesso che la sua – ipotizzata da altri – omosessualità fosse dallo stesso confermata, per la difesa indispensabile dei diritti delle persone lgbt. Le Pari opportunità di fatto non riguardano soltanto le donne, ma tutte le persone, indipendentemente dal genere, il sesso, la provenienza eccetera eccetera. Teoricamente dunque dovrebbe essere irrilevante il genere della persona che occupa quel ruolo. Mi chiedo però come mai si sia pensato di nominare un uomo per … Continua