CHIAMATE LA PEDOFILIA CON IL SUO NOME

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Venerdì 22 febbraio il quotidiano Il Tirreno pubblica la notizia di un coach di pallavolo condannato a due anni e dieci mesi per essere stato sorpreso in auto mentre baciava una 15enne del suo team di pallavolo. «Un singolo episodio», che all’uomo ha rovinato la vita, sente il bisogno di tranquillizzarci il giornalista. «Un bacio proibito e la vita si frantuma in mille pezzi, dalla famiglia al lavoro», comincia così una narrazione che ci parla di «una debolezza», di «una scappatella» per cui l’uomo oltre ad aver perso il lavoro è stato lasciato dalla moglie. Parla di un uomo che «non ha saputo resistere», perché Eva è sempre pronta a tentarci, … Continued

quisquilie e pinzillacchere!

Quando sulla targa -molto elegante porre sotto un monumento l’elenco degli sponsor- ho letto “Comitati Snoq regione Marche” ho pensato “I can’t believe!” e ho cercato di capire come mai Snoq avesse sostenuto Violata quando molte donne di Snoq di Ancona hanno espresso il loro dissenso. Ad Ancona ci sono due Snoq, Comitato 13 febbraio Se non ora quando Ancona, e  Se non ora quando Ancona (il primo è nato prima del 13 febbraio 2011, il secondo da una successiva uscita di alcune dal gruppo fondatore). Del primo fa parte ad esempio Giuliana Brega, fortemente contraria alla statua, di cui auspica la rimozione: “Quando l’ho vista mi ha fatto male” dice rammaricandosi di non aver … Continued

lettera aperta a Floriano Ippoliti

Buongiorno signor Ippoliti, le scrivo per esprimerle il mio rammarico di fronte alla sua statua “Violata”, che trovo essere un manifesto alla sordità, al non ascolto. Lei stesso ammette di essere stato ispirato da un suo pensiero,  di essersi chiesto “Come avrebbe reagito mia moglie?” e di essersi dato una risposta, personale e risolutiva, senza interrogarsi  oltre.  Ma la risposta è altrove. Se avesse ascoltato una sola donna violata per davvero e non nella sua immaginazione, avrebbe trovato quella risposta. Quella donna le avrebbe detto che dopo uno stupro non ci si alza con lo sguardo fiero, né tanto meno con la mano aperta verso la vita. Quella donna le avrebbe … Continued