MOLESTIE SESSUALI: WEINSTEIN DIFESO DA DONNA KARAN

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Fa discutere che la stilista Donna Karan abbia difeso l’amico produttore Harvey Weinstein dalle accuse di molestie sessuali spostando l’attenzione sull’abbigliamento femminile che suggerirebbe messaggi di disponibilità sessuale («vestendosi in un certo modo se la cercano»), ha dichiarato prima di scusarsi. Fa discutere perché la Karan è donna e dunque la rabbia che le sue dichiarazioni stanno suscitando è maggiore di quella espressa per analoghe dichiarazioni sessiste pronunciate da uomini. Questo perché aleggia l’illusione che tra le donne ci sia una sorta di patto di sorellanza che nella realtà non c’è, non è forte come ci piacerebbe pensare quando lo incontriamo alle manifestazioni femministe. … Continua

UN PD POCO FERTILE E TROPPO FERTILITY

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle «Lavoro, casa, mamme». Di questo si occuperà il Pd, ha detto Matteo Renzi all’assemblea del Pd post primarie 2017. Ma come? Anni di femminismo per vederci riconosciute come persone e adesso Renzi ci dice che siamo donne soprattutto se siamo mamme, o che le mamme sono donne di serie A e dei loro diritti chi governa si deve occupare. Mi dispiace amiche care che non avete figliato. Io ho due femmine e un maschio, ho dato il mio contributo alla patria e per il Pd di Renzi ho un posto in prima fila. Eppure anche le mie amiche che mamme non sono si vedono … Continua

#Viajosola

postato in: cristinaobber.it, giovani | 1

Avevo 24 anni quando sono partita per un viaggio in Nicaragua. Da sola. Era il 1988 e c’era la rivoluzione sandinista che io seguivo sulle pagine del Manifesto e all’interno di un comitato di solidarietà. Decisi di partire sola perché ero certa che essere sola avrebbe significato immergermi molto più facilmente in una realtà così diversa dalla mia. Volevo capire cosa significasse davvero quella parola, rivoluzione. Partii con in spalla lo zaino con cui mio padre aveva fatto il militare, nei tasconi esterni tubi di latte condensato e vaschette di Nutella. Fu un viaggio importante, formativo sotto tanti punti di vista. Ho imparato cosa vuol dire avere fame, sapere che la … Continua