Mattia, black bloc e la campagna

pubblicato in: giovani | 0

Mattia si scusa, dice di non essere violento: “non sono una persona cattiva”, “mi sono comportato come un coglione” “e boh”, “pensavo che i cittadini normali stessero protestando”, “e boh” “mi scuso con tutti”, “Non sono un no-Expo, a Expo ci andrò a vederlo con la mia scuola e vedrò lì com’é”. Fa quasi tenerezza, se non fosse che se ieri avesse trovato una spranga l’avrebbe usata. Mattia dice di aver “espresso male un’emozione di quel momento”. Guardando il video, ascoltando le sue parole sul papà “incazzato di brutto e anche mia madre e anche tutta la mia famiglia”, con la pacifica campagna del pavese alle sue spalle, in totale … Continued