A 13 anni come a 50

pubblicato in: chiesa, femminicidio, stupro | 2

“Avevo paura di non essere creduta”. Violentata ripetutamente a 13 anni da un sacerdote (qui articolo Ansa), una ragazza di 21 anni ha trovato ora il coraggio di denunciarlo e ha giustificato con questa frase il suo silenzio durato anni. La paura di non essere credute o di essere considerate in qualche modo complici della violenza subita, per come ci si veste, per quanto corti siano un paio di shorts o per come ci si atteggia, è uno dei problemi grandi che impediscono ancora oggi a circa il 90% delle vittime di non denunciare. Perchè ancora oggi è la vittima che si vergogna. Chi ha letto “Non lo facccio più” ricorda Veronica, la ragazza che a 21 … Continued

Sonia.

pubblicato in: comunicazione, femminicidio, legge | 0

“Due mesi fa, la 42enne Sonia Trimboli, racconta un conoscente del palazzo di fronte, scappava insanguinata e trovava rifugio nell’androne di un condominio e nell’abbraccio di alcuni vicini, rapidi nel chiamare i soccorsi. Gli agenti avevano fermato Gianluca Gerardo Maggioncalda, il fidanzato coetaneo di lei. «La sera lui era già a casa».” (dal Corriere della sera) 1)Ora Sonia è un cadavere in un sacco di plastica. 2)Gianluca, con cui Sonia litigava e poi faceva la pace, e poi litigava e poi faceva la pace, l’ha strangolata. 3)Tutti nel condominio sapevano, tutti sentivano le urla. 4) Le forze dell’ordine non sono state in grado di difendere Sonia, di considerare Gianluca violento … Continued