17 anni, grinta da vendere.

Ci scrive Thelma, 17 anni, dalla provincia di Salerno. Più che una lettera è un j’accuse, un’esortazione, che condividiamo! Eccoci qua, popolo di globalizzati: affacciati sul mondo e chiusi nelle proprie abitazioni, convinti che ogni traguardo sia stato raggiunto, che la democrazia in Italia esista, che la violenza di genere nel Bel Paese sia invenzione di qualche acida femminista in sindrome premestruale e che, ad esser sinceri, tutto quello che poteva esser detto, è già stato detto. Io non temo lo stupratore, io temo chi non lo vede, temo l’indifferenza e l’accondiscendenza. Temo il potere di chi ritiene che l’eguaglianza sia ormai valore acquisito, temo chi esalta una giustizia evanescente … Continued

POST DI MARTA, 22 ANNI

pubblicato in: gelosia, giovani, in coppia | 0

L’altro giorno parlando con alcune compagne dell’università si è parlato di FIDUCIA nella relazione con il proprio ragazzo. Sono rimasta un po’ stupita nel sentire che due ragazze di 21 anni non possono uscire, andare a mangiare una pizza o bere qualcosa con i loro amici maschi perché il ragazzo non si fida, è molto geloso… “mi ucciderebbe”! Ma questo vale anche dal lato opposto: le ragazze non lascerebbero mai uscire il proprio ragazzo con altre. A questo punto la mia domanda sorge spontanea: perché?? Perché due persone che stanno insieme, si vogliono bene e si rispettano, devono porre dei limiti alla libertà l’uno dell’altra? E la fiducia? Le due … Continued

post di Petra, 24 anni

pubblicato in: femminicidio, giovani | 0

“La prima volta che ho visto pubblicizzato il libro di Riccardo Iacona, “Se questi sono gli uomini”, ho pensato: Ecco un altro uomo che pretende di dire la sua sulle donne. Poi me l’hanno regalato, e io, scettica, come tutte le donne che hanno a cuore questo tema, l’ho letto. Mi sono trovata a piangere su certe pagine, leggendo storie di donne sole, completamente sole, vittime di realtà sociali dove si insegna alla donna a non essere altro che  sottomessa per tutta la vita, nelle sue scelte, nella sua relazione di coppia, nella sua morte. Ma ho pianto anche leggendo di storie completamente opposte, di donne moderne, emancipate, che non avevano … Continued

si cambia di botto!

pubblicato in: scuola, stereotipi di genere | 0

Con queste scarpe lungo il corridoio mi hanno accolta in una scuola di Milano. Sono scarpe di donne, donne che non ci sono più, donne che le loro scarpe non le potranno più indossare. Nell’ auditorium c’erano circa 300 ragazze e ragazzi. Dalle prime file ognuno ha alzato un foglio bianco. Su ogni foglio c’era un nome di donna e la data in cui è stata uccisa, uccisa da un uomo, si chiama femminicidio. Ho provato una grande riconoscenza. Per loro, che mi stavano trasmettendo un’ emozione così forte. Per le loro prof che tanto hanno fatto e tanto continuano a fare per trasmettere una cultura di genere che i programmi ministeriali … Continued