20 novembre

pubblicato in: legge, pedofilia | 0

Oggi è la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. E io vi dico che il processo di appello a Catanzaro si è concluso. La sentenza non è ancora stata depositata ma dalla stampa locale sappiamo che la condanna è stata lievemente ridotta a 4 anni e sei mesi (anzichè 5 anni); pare che l’interdizione del Lamberti dai pubblici uffici sia stata ridotta -anzichè A vita – a 5 anni. Il che significherebbe che un impiegato dei servizi sociali che abusa di una bambina che gli è stata affidata, dopo 5 anni può riprendere il suo lavoro, rientrare nel suo ruolo, in nome dello stato. #notinmyname. Senza la copia della … Continued

che fa? fa.

pubblicato in: femminicidio, stupro | 0

-ciao, come stai? -moderatamente stuprata. -ma non aveva smesso? -alti e bassi. -ma che ti fa? -fa. -e tu? -piango. -e lui continua? -piango moderatamente, per non svegliare il bambino, di là. -e allora piangi più forte! -fatto. quando il bimbo non c’è piango forte. -e lui? -fa. -lo devi denunciare. -fatto. -brava! deve andare davanti a un giudice! -ora è davanti al giudice. -e il giudice che fa? -fa.

Lui 60 anni, Lei 11 – FIRMATE!

pubblicato in: comunicazione, legge, pedofilia, stupro | 0

Pietro Lamberti, impiegato dei servizi sociali di 60 anni, ha abusato della bambina di 11anni che aveva in affido. Sono stati trovati a letto, nudi. Lui viene condannato a cinque anni in appello ma la Cassazione annulla la sentenza perché accetta un ricorso nel quale la difesa contesta che la Corte non abbia sufficientemente discusso -e motivato- sulle richieste di attenuanti in virtù dell’offerta dei 40.000 euro previsti dalla legge come risarcimento e in virtù della presunta “relazione amorosa” tra i due, essendo la bambina molto affezionata all’uomo che l’ha in carico, come se il fatto di non averla violentata con la forza fisica contasse qualcosa. Il processo d’appello è dunque da … Continued

Una relazione amorosa

pubblicato in: femminicidio, pedofilia | 0

Il mio racconto dedicato alla bambina di Catanzaro al centro della tristissima vicenda di abuso sessuale che stiamo seguendo. __________________ Una relazione amorosa   Ha 11 anni e due occhi marroni. Anche sua madre ha occhi marroni, distratti e rigati di malinconia. Cettina non può stare sempre con lei, ed è arrabbiata. Le hanno detto che è meglio così e che capirà da grande. Se lo dicono quelli dei servizi sociali sarà vero, ma è arrabbiata lo stesso. Ora sta sotto la coperta, anche se potrebbe farne a meno. È caldo in  quella stanza, ma lei vuole fare scorta di tutto il calore possibile. Un calore tutto suo, tra sé … Continued