VIOLETA SENCHIU E IL GIORNALISMO

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle Ci hanno detto che Violeta Mihaela Senchiu è morta. È morta a 32 anni dopo una lunga agonia perchè il suo compagno, Gimino Chirichella, 48 anni, le ha dato fuoco in cucina. Ne sapremo poco di questa vicenda, lei è rumena, lui italiano, si sa che i media fanno le loro distinzioni nell’orientare il nostro interesse. Cercando notizie sono incappata ahimé su un articolo del quotidiano di Salerno e provincia, La città, che potremmo definire «indicatore» della percezione della violenza di genere che abbiamo nel nostro Paese anche per responsabilità di chi, dentro le redazioni fa informazione. SI PARLA DI «FOLLIA» E DI «PASSATO BURRASCOSO» Innanzitutto nel titolo si parla di «follia» ma non è emerso che Gimino … Continued

IL SILENZIO SUGLI STUPRI DELLE DONNE IN PROSTITUZIONE

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle. Milano, sono le 2.40 della notte tra il 15 e il 16 ottobre quando i carabinieri del Radiomobile notano un ragazzo che minaccia una donna in lacrime. Lui appena si accorge delle forze dell’ordine fugge. La donna, invece, si butta letteralmente sul cofano della macchina, un’estrema richiesta di aiuto: «Mi ha picchiata e violentata», singhiozza. Una storia che solitamente conquisterebbe le prime pagine dei quotidiani nazionali. Invece niente. Ne hanno dato notizia quelli locali e Il giornale. Sulle altre testate niente. Eppure il carnefice è è originario del Marocco e, probabilmente, minorenne (età supposta da un esame osseo visto che gli si attribuiscono diversi documenti di … Continued

vita da miss: tra lato B e lato oscuro

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Sono andata sul sito del canale NOVE per vedermi un video di Crozza, e una foto ha attirato la mia attenzione: una donna con coroncina tra i capelli e un titolo che ricorda una canzone degli Homo sapiens: Belle da morire. Ho cliccato e… Non volevo crederci: «Abbiamo analizzato il lato oscuro delle reginette», si legge nella presentazione, come se ci fosse qualcosa di oscuronell’essere miss, qualcosa di malvagio che attira la violenza su di sé e, come specifica la frase successiva, rende la bellezza una colpa: «Queste sono le storie di delitti le cui vittime avevano solo una colpa: essere troppo belle». E … Continued

il signor Rossi, tra sesso, tabù e tivù

articolo che ho pubblicato su Lettera43/Elle Esistono luoghi al mondo dove degli uomini infilano il proprio pene in un buco nella parete al di là del quale c’è qualcuno che lo muove su e giù fino a che non ne esce lo sperma liberatorio. Lo descrive molto bene il film Irina Palm, storia di una pensionata che per sostenere economicamente il nipote ammalato si scopre masturbatrice talentuosa. L’idea del buco in cui infilare il pene viene confermata dal detto “basta che respiri” e dal florido mercato delle bambole gonfiabili i cui modelli più costosi non solo respirano, appunto, ma si riscaldano per farti godere al caldo. Bambole che oggi si … Continued