STUPRO FIRENZE: LA CONFUSIONE TRA SESSO E POTERE

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. «Il mio assistito è un bellissimo ragazzo e non ha bisogno di stuprare nessuno». Ha fatto il giro del web la frase dell’avvocato Corta, difensore di uno dei due carabinieri accusati di stupro a Firenze. «Non sapevo di essere registrato», si difende l’avvocato, come se cambiasse qualcosa, come se non fosse evidente quanto nelle aule dei tribunali il pregiudizio personale che avvocati e giudici portano con sé continui a permettere di mettere sul banco degli imputati le vittime. Sul Web ho letto commenti analoghi sul caso Brizzi, in cui si dice che proprio in virtù del fatto di essere un uomo piacente il regista … Continua

non è stato stupro, meglio così

postato in: cristinaobber.it | 0

Ricevo e pubblico da Sara, perchè di molestie sessuali si parla poco e si minimizza troppo. “È un periodo di lavoro intenso. Gli ordini non mancano e i clienti spingono per avere le consegne prima della chiusura di agosto. Così, come spesso accade, le ultime settimane prima delle vacanze estive si lavora anche il sabato. Lavoro nell’attività di famiglia, la valle in cui vivo con il mio compagno e i miei due figli piccoli ha un fitto tessuto di aziende meccaniche, mio padre ne ha fatta crescere una con impegno e caparbietà imprenditoriale. Io ho raccolto il dono di mio padre – non senza qualche difficoltà di inserimento in un mondo tutto maschile – e … Continua