IL SILENZIO PRE-VOTO SUL DDL PILLON

articolo che ho pubblicato su La 27ora del Corriere della sera. È calato un silenzio tombale sul ddl Pillon, e non perché sia stato archiviato come falsamente annunciato, ma semplicemente perché è meglio stare zitti per non perdere voti. Mentre a fine marzo, in concomitanza con il congresso mondiale della famiglia non si parlava d’altro che di Medioevo, in prossimità delle elezioni i rappresentanti di governo devono essersi accordati per fare finta che il disegno di legge Pillon non esista, non sia lì, insieme ad altri disegni con obiettivi analoghi, in attesa di riaprire la discussione dal 27 maggio.  Ad aprile Spadafora ha dichiarato il ddl Pillon archiviato, ma le smentite … Continued

PERCHÈ È IL 25 NOVEMBRE PEGGIORE DI SEMPRE

articolo pubblicato su LetteraDonna/Elle In una settimana di manifestazioni ed eventi per celebrare il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è morto Marco, un bambino di 11 anni, soffocato dal fumo nel sonno pomeridiano perchè il padre, già denunciato per maltrattamenti, ha dato fuoco alla casa. Marco si aggiunge all’elenco delle donne e dei bambini uccisi per mano di uomini che si ostinano a esercitare potere di vita e di morte sulle loro compagne e sui loro figli. Di qualche giorno prima è invece la notizia di un padre-padrone che in provincia di Pescara teneva segregate in casa moglie e tre figlie minorenni impedendo loro di uscire e abusandone fisicamente e psicologicamente. Insomma un 50enne che richiama l’imitazione del senatore Simone Pillon firmata Maurizio Crozza che … Continued

Il M5S CHIARISCA LE SUE POSIZIONI SUI DIRITTI CIVILI E DELLE DONNE

articolo che ho pubblicato su LetteraDonna/Elle. Vincenzo Spadafora al Pride di Pompei ha detto: «Sono qui per ribadire come sottosegretario con delega alle Pari opportunità che il nostro Paese non può fare passi indietro sui temi dei diritti civili». «Credo che il ministro Fontana sia una persona con cui si potrà dialogare anche su questi temi nell’interesse di tutti i cittadini», ha aggiunto. A queste parole il ministro Fontana ha precisato in un post su Facebook che Spadafora ha parlato a titolo personale e non a nome del governo, affermazione ribadita anche da Matteo Salvini. Una smentita gravissima che delegittima Spadafora nel suo ruolo istituzionale alle Pari opportunità e rimarca … Continued